Il pompino in spiaggia senza farsi sgamare

Ecco tre metodi infallibili sperimentali per farsi fare un pompino in spiaggia senza farsi sgamare! Siamo al delirio totale, direte.. ma leggendo vi renderete conto che con queste tecniche – persino non troppo eclettiche – potrete farvi succhiare l’uccello in una spiaggia affollata senza far inorridire la vecchia nell’ombrellone accanto..

Eh già, dopo una decina di post il signor Buzzyporn si atteggia da professore e si mette a distribuire perle di saggezza sul pompino al mare!

Ehi, non metterla su questo piano, tu sei come me .. e scommetto che, verso le due del pomeriggio, disteso sul tuo asciugamani al sole cocente d’agosto, anche tu senti quello strano fremito nel costume…

TECNICA #1 – Il sombrero! (livello di difficoltà 5 su 10)
Avete presente il sombrero messicano? Quel cappello con la visiera enorme che gira tutt’intorno alla testa.. praticamente il rimedio perfetto per la bocchinara da spiaggia alle prime armi! La donna lo indossa senza attirare l’attenzione (vi ricordo che siamo in una spiaggia assolata e un cappello del genere dovrebbe servire per fare ombra). Lui sta sul fianco e lei pure, uno di fronte all’altro; lei, con nonchalance, si sposta mezzo metro più sotto così da portarsi all’altezza del suo obiettivo e, al momento giusto, si avvicina di quel tanto che basta per toccare con la bocca il costume di lui che intanto, con un sincronismo perfetto, si è già tirato fuori in pisello dal costume. Ora, nascosto dall’ingombrante cappello, se lo lascia succhiare in mezzo alla folla che non s’accorge di nulla e sorride sornione cullato da quel dolce godimento…

TECNICA #2 – Il calippo caldo! (livello di difficoltà 7 su 10)
Questa tecnica per farsi spompinare in spiaggia prevede l’utilizzo dell’involucro del calippo. Tagliate la parte inferiore dell’involucro quel tanto che basta per farci entrare il vostro cazzo quando è duro… più accorciate il cartone e più largo sarà il foro di ingresso perché il calippo, come ben sapete, ha una forma leggermente conica (attenti a non esagerare a meno che non abbiato un cazzetto in erezione più corto di 12 cm). Senza farvi accorgere infilateci dentro il vostro pene – preferibilmente già duro, e il gioco e fatto! Complice qualche asciugamano sparso alla rinfusa per mascherare un po’ la cosa, e lei avrà un bel calippo caldo dalla capocchia rossa da succhiare  fino al fatidico fizz!

TECNICA #3 – Trova il cannocchiale del sottomarino! (livello di difficoltà 9 su 10)
Eh, questa è la scelta adatta per chi ama i preparativi. Scavate una buca tanto grande da entrarci con tutto il corpo disteso, ma lasciate fuori la testa, mi raccomando.. altrimenti rischiate di rimanerci! Lei dovrà fare una piccola caccia al tesoro, smuovendo un po’ di sabbia quel tanto che basta per individuare il vostro cazzo; una volta trovato il punto, le basterà farvelo diventare duro fino a quando la capocchia  non uscirà fuori dal piano della sabbia come il cannocchiale di un sottomarino (se avete calcolato bene la profondità, la punta del cazzo sarà sopra la sabbia di almeno 5 cm).  A lei, sdraiata sul suo telo mare come se niente fosse, basterà trovare la posizione migliore per prenderlo in bocca e succhiarvelo.. siate originali, vi basterà accostare al cazzo che esce dalla sabbia un quasiasi oggetto grande abbastanza da nascondere il fattaccio, un asciugamano gettato lì a caso, ad esempio, o un libro .. o, meglio ancora, la borsa frigorifero!

N.B. Questa tecnica di pompino nascosto non è adatto ai tripponi!!

Salva

Salva