Il dildo: un rimedio contro l’isterismo da carenza di sesso!

0 visualizzazioni
0%

Siamo di nuovo al vecchio adagio: se non ci fosse bisognerebbe inventarlo! Cosa? Il dildo, ovviamente! Ma cos’è il dildo.. e chi lo usa? Bah, soffermarsi su chi usa il dildo, di questi tempi, mi pare un po’ fuori luogo: di certo lo usano le donne, ma anche gli uomini! Questo giocattolo sessuale, usato generalmente per la masturbazione femminile, ha più versioni che stelle stanno in cielo! Ne trovi in commercio di tipi e forme diversissimi: grandi, lunghi, stretti, neri, bianchi, indossabili… con ventosa.. il limite? Solo la fantasia dei fabbricanti di cazzi finti!

Ma il dildo non è solo ad appannaggio della masturbazione solitaria. Oggi lo usano le coppie per ravvivare il rapporto sessuale: lui lo infila nella figa di lei .. e lei lo infila nel culo di lui ..così sono entrambi soddisfatti.. Lo usano le camgirl per simulare un rapporto sessuale mentre si esibiscono in videochat, lo usano le lesbiche che si fottono a vicenda e lo usano gli uomini – eh si! – per trastullarsi il Punto G. Non credevate mica che lo usassero solo le racchie single per calmare i bollori? Che ingenui!

Se avete letto i miei post precedenti avrete già capito che non sono il tipo da scrivere un compendio sull’oggettistica per adulti: semplicemente mi andava di scrivere qualcosa su un argomento legato alla sessualità e per questo voglio raccontarvi una simpatica esperienza personale: un giorno, mentre ero mestamente in coda alla cassa di un supermercato, ho visto una signora sui 50 anni, distinta – dall’aspetto poteva sembrare la classica zia zitella – che rovistava nella borsetta in cerca del portafogli.. mi cade l’occhio sulla borsetta, senza malizia, e tra i trucchi, i fazzolettini di carta e lo smartphone vedo spuntare un mini dildo color fucsia con tanto di finti diamanti alla base! Sgrano gli occhi e penso: e cosa ci farà una signora di mezz’età con un giocattolo sessuale prêt-à-porter? Non sarà mica tra quelle che si rinchiudono nei cessi pubblici per masturbarsi!? In un attimo distolgo lo sguardo dalla borsetta.. lei non si è accorta di nulla e mi sorride per scusarsi del tempo perso.. Io ho la faccia di uno che si fa i cazzi suoi e ricambio gentilmente il sorriso!

Esperienza insolita ma non drammatica! Anzi, istruttiva.. direi.. A questo punto, nelle camere da letto, al posto del portagioie antico, non mi stupirei di trovare un contenitore di giocattoli sessuali fornito di tutto l’armamentario per godere in solitudine o in coppia.. e li, tra profilattici e frustini, anelli vibranti e vaselina, una bella collezione di vibratori colorati da usare a seconda delle occasioni!

Ma avete mai pensato al valore sociale del dildo? Un rimedio contro l’isterismo, un antistress senza nessuna controindicazione! Già m’immagino la signora del supermercato che torna a casa – magari sul tram ha visto anche qualche bel fustacchione a cui ispirarsi – posa le buste della spesa e si infila in camera da letto. Si libera del tailleur marroncino, delle calze contenitive e del mutandone ascellare.. e con quel giocattolino color fucsia si fa passare tutte le voglie: uhmmm… magia delle magie, dopo si sente rilassata e tranquilla come se avesse fumato una canna! Allora perché non fanno mai una pubblicità sociale del tipo: “Sei triste e depressa? I figli sono cresciuti e tuo marito è morto da 20 anni? COMPRA UN DILDO!.. e la vità ti sorriderà!!”

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva